Fatta la legge, trovato linganno, si dice.
Dal on sarà più obbligatorio esporre il contrassegno cartaceo sul parabrezza di trattorini rasaerba honda Marina Crisafi, dal prossimo 18 ottobre non sarà più obbligatorio esporre in bella offerta samsung galaxy s3 neo roma vista il tradizionale contrassegno dell'assicurazione sul parabrezza dell'auto.
A confermare la novità già annunciata nei mesi scorsi è un comunicato dell'Ania (l'Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici la quale ha divulgato anche una guida pratica per gli automobilisti "Rc Auto.0: addio tagliando di carta" (disponibile in pdf a questo link e scaricabile.
Al prossimo rinnovo o acquisto assicurativo, la compagnia ti invierà i soliti documenti della polizza, potrebbe decidere di inviarti ancora il classico contrassegno, ma non dovrai esporlo.Come abbiamo detto dal 18 ottobre non cè più lobbligo di esposizione del contrassegno di assicurazione RCA per tutti i veicoli a motore.La dematerializzazione dei contrassegni assicurativi ha preso il via con.l.La semplice esposizione del tagliando come prova definitiva dellassicurazione era come puoi immaginare un comodo lasciapassare per i malintenzionati.A parte il fatto che non sarà più semplice come prima e che bisognerà violare dei database molto ben fortificati, cè anche da dire che il nuovo sistema sarà ben più difficile da raggirare.È ancora troppo presto per rispondere a queste domande, ma si spera che tutto proceda nel modo giusto.Perché sprecarla quando abbiamo a disposizione la Rete?Controlli automatici in Italia Per ora è il pubblico ufficiale a eseguire il controllo, ma sono già in cantiere delle soluzioni automatizzate sconton catania parrucchieri che hanno lo stesso scopo di autovelox e varchi ZTL: controllare in modo automatico le vetture.Documento Unico di Circolazione.Da quando è stato abolito il tacito rinnovo per ogni.È opportuno ricordare che larticolo 180 del codice della strada, prevede che per poter circolare con veicoli a motore il conducente deve avere con sè il certificato di assicurazione obbligatoria.
Merito del, ddl liberalizzazioni che sta rivoluzionando il mondo delle assicurazioni: il bollino cartaceo è obsoleto, la targa dellauto diventa la carta di identità del veicolo e con una semplice interrogazione elettronica, tramite.
Ovvero: se le compagnie di assicurazione recuperano quattro milioni di polizze non pagate, per compensare dovrebbero ridurre il premio di un decimo, no?
Tutte le informazioni sulla copertura assicurativa dei veicoli, vengono inserite nella banca dati della Motorizzazione Civile dalla compagnia assicurativa, quest'ultime pertanto, dovranno rilasciare all'assicurato solo la copia del contratto di polizza con l'attestazione dell'avvenuto pagamento del premio.Aumenteranno le truffe e macchine con targhe clonate?Il progresso però avanza e la carta è sempre più sostituita dalla tecnologia, cosa buona e giusta, aggiungerei.Diciamo che per quanto riguarda questo ultimo aspetto bisogna andare con i piedi di piombo.Tagliando assicurativo elettronico, la mancata copertura assicurativa del veicolo è in capo allarticolo 193 del codice della strada, il quale prevede sanzioni molto più gravi.Questa decisione è stata presa dal Ministero per venire incontro a tutti gli automobilisti italiani a seguito allabolizione del tacito rinnovo.Assicurazione Auto, è diventata abitudine per molti italiani quella di rinnovare la propria, polizza RC Auto soltanto 15 giorni dopo la scadenza.





Il computer portatile legge in pochi secondi lauto, invia i dati, incrocia e restituisce tutti i risultati: anomalie, tasse non pagate, assicurazione, eventuale denuncia di furto a carico del veicolo.
Dal cade obbligo di esposizone del tagliando di assicurazione che diventa elettronico, consentendo così la verifica online circa la regolarità dell'emisisone dell'assicurazione auto e moto e dei veicoli in generale.
La mancata esposizione del tagliando assicurazione Rc auto o la sua non ottimale leggibilità dall'esterno, era quindi sanzionabile con una multa.

[L_RANDNUM-10-999]