Come precauzione, pertanto, è sufficiente spalmare uno stick protettivo, ossia un burro cacao, che risulta essere un po' più efficace delle normali creme solari, perchè: - ha una protezione più alta, - è specifico per le labbra.
Via Giuseppe di Vittorio, 76/B 80014 giugliano IN campania (napoli).
Ho deciso di chiamare la mia ginecologa e mi ha consigliato vincite superenalotto di lavarmi con della saugella verde per qualche giorno e vedere se andava meglio.Si tratta di "cosmetici" in stick (tipo burro di cacao) che vengono utilizzati per proteggere le labbra ed il loro potere antiossidante viene spesso sfruttato anche in dermatologia estetica (effetto antirughe).Esse tendono, così: - ad arrossarsi, - a screpolarsi, - talvolta, a spaccarsi in piccoli ma fastidiosi taglietti.Può capitare, infatti, che, a un certo momento della sua vita, una persona diventi particolarmente sensibile a una determinata sostanza: ogni volta che questa entra in contatto con il cavo orale, può, pertanto, scatenare una reazione allergica.Antonio Del Sorbo - Dott.Si manifesta con la formazione di piccole croste purulente, dovute al proliferare di batteri che si sviluppano più facilmente quando la saliva va a macerare gli angoli della pelle.Molto contagioso Si manifestano come papule* macerate, simili a piccolissimi cavolfiori.Anche il freddo o il vento possono creare danni alle labbra, seccandole.
Gentile dottoressa, DA qualche mese HO notato CHE sulle grandi labbra MI SI formano DEI tagli abbastanza lungholto fastidiosi, LA parte SI arrossa, SI secce molto pruritoho provato CON creme ammorbidenti, MA niente.Usare sempre un burro cacao ad alta protezione in caso di esposizione al sole.Oggi sono disponibili in tutte le farmacie dei lucidalabbra a base di antiossidanti (es: VEA Lipgloss).Usare prodotti a base di sostanze grasse, che impediscono alle labbra di seccarsi e ne mantengono l'elasticità.Come una "febbre" Le labbra possono essere colpite anche dalle cosiddette "cheiliti virali dovute, cioè, all'azione di virus.E' consigliato, inoltre, sottoporsi quanto prima a test allergologici, indispensabili per riconoscere la sostanza che ha scatenato l'allergia (vedere il riquadro qui in basso).Con il cortisone Per fermare la reazione allergica, il medico taglia belen reggiseno interviene iniettando cortisone: - nei casi più lievi, intramuscolo, cioè direttamente nel muscolo (nella natica - nei casi più seri, per endovena, cioè direttamente nel circolo sanguigno (tra braccio e avambraccio).Proprio per questo motivo, possono facilmente andare incontro a infiammazioni e infezioni di vario genere che, in termini medici, vengono definite "cheiliti".


[L_RANDNUM-10-999]