458Concilio Vaticano II, Cost.
4: «Ex utraque autem parte res immateriales infinitatem habent quodammodo, quia sunt quodammodo omnia, sive inquantum essentia rei immaterialis est exemplar et similitudo omnium, sicut in Deo accidit, sive quia habet similitudinem omnium vel actu vel potentia, sicut accidit in Angelis et animabus San Tommaso.Testo italiano: AAS 29 (1937) 168-188.Cordiali saluti Mariangela Salve, da taglio di capelli bimbo quello che mi descrive, sua figlia non ha particolari problemi relazionali nè di altro tipo, credo quindi che, se il pianto non è contestualizzato ad un particolare periodo che la bambina sta vivendo (ma è la sua tipica reazione.430 L'alleanza stabilita da Dio con Abramo, eletto «padre di una moltitudine di popoli» ( Gen 17,4 apre la strada al ricongiungimento della famiglia umana al suo Creatore.761Giovanni Paolo II, Lett.Populorum progressio, 23: AAS 59 (1967) 268-269.I genitori, le famiglie e la Chiesa hanno responsabilità precise e irrinunciabili.Pensando di far bene con mio marito e la nonna abbiamo fatto i complimenti a Matteo, dicendogli che era stato bravo, che aveva fatto bene, ecc.668Giovanni Paolo II, Lett.Sbaglio forse in qualche cosa?Gaudium et spes, 36: AAS 58 (1966) 1054.
Gaudium et spes, 36: AAS 58 (1966) 1054; cfr.
771 Catechismo della Chiesa Cattolica, 2441.La pace è, pertanto, «il frutto dell'ordine immesso nella società umana dal suo Fondatore e che deve essere attuato dagli uomini assetati di una giustizia sempre più perfetta».1027 Tale ideale di pace «non si può ottenere se non è messo al sicuro il bene delle.Nella letteratura sapienziale, la povertà è descritta come una conseguenza negativa dell'ozio e della mancanza di laboriosità (cfr.966Giovanni Paolo II, Lett.87Giovanni Paolo II, Lett.Quando si volge al cuore, quando, cioè, riflette sul proprio destino, l'uomo si scopre superiore al mondo materiale, per la sua dignità unica di interlocutore di Dio, sotto il cui sguardo decide della sua vita.Rerum novarum : Acta Leonis xiii, 11 (1892) 97- 144.Tutti hanno anche il diritto di fruire delle condizioni di vita sociale che risultano dalla ricerca del bene comune.



Gv 13,35) ».1218 Gesù «ci insegna che la legge fondamentale della perfezione umana, e quindi della trasformazione del mondo, è il nuovo comandamento della carità»1219 (cfr.

[L_RANDNUM-10-999]